Diventa volontario

Vuoi diventare volontario di Protezione Civile?

La Protezione Civile di Vignate cerca volontari!

Hai compiuto 18 anni e vuoi impegnare un po’ del tuo tempo libero per l’attività di prevenzione e per aiutare in caso di calamità?

Diventando volontario potrai:

  • aiutare la tua comunità
  • salvaguardare il territorio dove vivi
  • essere formato e pronto ad aiutare in caso di emergenze nazionali
  • fare parte di un gruppo

Non è necessario avere un determinato titolo di studio o svolgere una specifica mansione lavorativa. All’interno dell’associazione potrai svolgere le mansioni in base alla tua capacità.

La Protezione Civile di Vignate è attiva tutto l’anno con attività di monitoraggio del territorio, prevenzione, formazione nelle scuole e alla popolazione, esercitazioni, interventi in caso di emergenze locali e nazionali. Non fa parte del Pronto Intervento di primo soccorso (Es. Vigili del Fuoco, 118, 112) ma interviene successivamente dando supporto con tutte quelle attività che permettono di superare l’emergenza ed al ritorno alla normalità.

Il Volontario devolve il suo tempo libero gratuitamente ad un valore in cui crede profondamente, traendo da questo una grande soddisfazione personale.

Come diventare volontario

Per diventare volontario bisogna aver compito 18 anni.

L’aspirante volontario deve presentare l’apposita domanda che dovrà essere accettata al Coordinatore e dal Sindaco.

L’aspirante volontario dovrà sostenere un corso di 16 ore organizzato dal Comitato di Coordinamento delle Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile della Città Metropolitana di Milano.

A partire da luglio 2019, Regione Lombardia ha rilasciato anche una piattaforma web per la formazione a distanza di Protezione Civile.

A causa dell’Emergenza COVID-19 ed al tipo di attività svolte per il superamento dell’emergenza pandemica, l’aspirante volontario deve essere in possesso del Green Pass nonché del certificato di avvenuta vaccinazione con vaccino Anti-COVID.

I Come si diventa volontari

Per diventare volontario di Protezione Civile presso il nostro Gruppo è necessario sostenere un iter di selezione attraverso il quale verranno maturate competenze e capacità necessarie per operare quotidianamente nell’ambito della previsione e della prevenzione dei rischi e in emergenza, per interviene prestando soccorso e assistenza alla popolazione.

Step 1
Domanda d'iscrizione

Dopo aver compilato ed inviato il modulo di richiesta di iscrizione, la tua richiesta verrà esaminata del Coordinatore ed essa verrà presentata al Sindaco

Step 2
Colloquio

Se la tua domanda d'iscrizione passa positivamente lo Step 1 verrai contattato dal Coordinatore del Gruppo per un colloquio conoscitivo e successivamente ad esito positivo ti verrà sottoposto un modulo di iscrizione per entrare a far parte del nostro Gruppo.

Step 3
Formazione di base

Affinché tu possa operare in Protezione Civile, occorre che venga formato, provvederemo per questo ad iscriverti al Corso Base di Protezione Civile (A1) che ti formarà sui compiti del volontario e su come deve agire in un contesto ordinario ed emergenziale.

Step 4
Periodo di prova di 6 mesi

Terminato il Corso Base, sono previsti sei mesi di prova in cui sarà misurato l’interesse da parte del candidato a partecipare alle attività in ordinario oppure in fase emergenziale.

Il periodo di prova è dovuto al fatto che abbiamo bisogno di persone fortemente motivate non solo in un’emergenza o un post-emergenza ma anche fra un’emergenza e l’altra, in cui sarà necessario formarsi a dovere e le attività sociali da programmare e realizzare sono numerose.

Passato questo periodo ti verrà fornita gratuitamente la divisa, i DPI ed in generale quanto necessario per poter operare.

Step 5
Esercitazioni e specializzazioni

La formazione per noi è fondamentale, per questo motivo chiediamo a tutti i nostri volontari di partecipare ai corsi di formazione specialistica, anche in base alle attitudini personali, che rendono il volontario pronto ad ogni necessità operativa: se non sappiamo come aiutare non saremo efficaci. Differenti e numerosi sono i corsi di specializzazione a cui sarà possibile partecipare al fine di aumentare le proprie competenze.

Abbiamo soddisfatto le tue domande?

I nostri volontari operano principalmente nel territorio comunale

Su richiesta possono operare anche per servizi o interventi in emergenze sia di livello provinciale o in caso di grandi emergenze anche sull’intero territorio nazionale.

Diventando volontario di Protezione Civile significa entrare a far parte di un gruppo di persone organizzato che è in grado di aiutare i cittadini non solo nei momenti di emergenza, ma anche nella quotidianità garantendo il proprio impegno nella diffusione della conoscenza del territorio e della cultura dell’autoprotezione e della prevenzione.

Chi intende aderire ad un’associazione di volontariato di Protezione Civile, deve partecipare a un corso base di formazione e addestramento della durata di 16 ore organizzato dal Comitato di Coordinamento delle Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile della Città Metropolitana di Milano.

A partire da luglio 2019, Regione Lombardia ha rilasciato anche una piattaforma web per la formazione a distanza raggiungibile all’indirizzo https://fad.servizirl.it solo per gli aspiranti volontari che si sono iscritti ad un corso base.

In seguito il volontario affinerà la propria formazione frequentando i corsi di specializzazione organizzati dai Coordinamenti Provinciali e dalle Organizzazioni Nazionali di Protezione Civile.

Questa è una domanda che purtroppo ci viene rivolta spesso e la risposta è NO!
L’attività di VOLONTARIATO NON VIENE RETRIBUITA perché deve essere totalmente spontanea e gratuita.
I volontari impegnano gratuitamente le proprie energie e il proprio tempo libero per le diverse attività di Protezione Civile.

No. La disponibilità a partecipare alle attività o gli interventi in emergenza (secondo le proprie capacità e competenze) è auspicabile ma non c’è obbligatorietà. Ciascuno è libero di decidere se partecipare o meno.

I Volontari sono tenuti a partecipare alle attività proposte dal Gruppo

Il Volontario che, senza giustificazione e per un periodo uguale o maggiore di 60 giorni non partecipi alle attività del Gruppo, deve ritenersi automaticamente dimesso, senza che il Coordinatore abbia l’obbligo di informarlo preventivamente.

Buona volontà e spirito di squadra. Poi ognuno contribuirà alle attività in base alle proprie capacità.

Ecco alcuni esempi di tipologie di volontari di cui siamo sempre alla ricerca: volontario/a elettricista – idraulico – falegname, volontario/a autista, volontario/a radioamatore, volontario/a magazziniere, volontario/a segretaria

A causa dell’Emergenza COVID-19 ed al tipo di attività svolte per il superamento dell’emergenza pandemica, l’aspirante volontario deve essere in possesso del Green Pass nonché del certificato di avvenuta vaccinazione con vaccino Anti-COVID.

Il Green Pass è necessario anche per la partecipazione ai corsi di aggiornamento organizzati da CCV e da altri Enti Formatori.

Durante il periodo di prova ti verranno forniti un gilet ad alta visibilità, un caschetto ed i guanti da lavoro.

Terminato il periodo di prova per i vari servizi di Protezione Civile il nostro Gruppo ti fornirà la divisa, le scarpe antinfortunistiche ed adeguati Dispositivi di Protezione Individuale per operare in sicurezza. Inoltre ti verrà consegnato un tesserino di riconoscimento.

È obbligatorio indossare i giusti D.P.I. correttamente a seconda del servizio svolto.
La divisa e i D.P.I. forniti dall’associazione sono in comodato d’uso, in caso di dimissione del volontario dall’associazione dovranno essere restituiti, così come il tesserino di riconoscimento.

La divisa deve essere indossata solo per lo svolgimento dei servizi di Protezione Civile, ogni abuso verrà punito secondo le normative vigenti.

Il volontario una volta terminato il periodo di prova, gli verrà consegnato dalla segreteria il tesserino di riconoscimento, completo di fotografia e dati del volontario, che ne certifica le generalità e l’appartenenza al gruppo.

Il tesserino dovrà essere esibito in servizio nell’apposito spazio sulla divisa o comunque da avere sempre con se.
Il tesserino non ha alcuna valenza come documento di riconoscimento né tantomeno serve a qualificarsi.

Il tesserino è di proprietà dell’associazione e non può essere utilizzato per scopi diversi da quelli associativi, deve essere restituito all’associazione in caso di dimissione del volontario.

Il volontario di protezione civile, come da ex articolo 358 del Codice Penale, è considerato “persona incaricata di pubblico servizio”.

Ogni uso improprio del tesserino verrà sanzionato secondo la normativa vigente.

Se non siamo riusciti a soddisfare le tue domande o perplessità su ciò che fa la Protezione Civile di Vignate, non esitare a contattarci saremo a tua disposizione.

Extraordinary Experiences

Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit.

Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Our Core Values

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.